mercoledì 30 giugno 2010

Le straordinarie tecniche di maglia ninjaTM : maglioni raglan top down, seconda parte

Eccomi qui con la seconda parte della spiegazione su come fare i maglioni raglan top-down, che per oggi consiste nella parte un pochino più noiosa: i calcoli.

Fare a maglia non è solo un hobby divertente, ma anche una scienza esatta: se non si vuole fare un po' di matematica ma si vuol procedere a lavorare solo ed unicamente con osservazioni empiriche, non bisogna poi lamentarsi se si dovrà fare e disfare il proprio progetto mille e più volte.
Quindi la mia idea è quella di annoiarsi un pochino prima per evitare la rabbia cieca dopo.

Progettazione matematica

Per calcolare quanti punti ci serviranno per il modello sono necessarie queste misure, quindi metro alla mano e appunta su un foglio:

Circonferenza del collo ______
(misura attorno al collo in maniera non troppo stretta)

Raglan ______
(misura il raglan dal collo fino a sotto il braccio)
Lunghezza del corpo ______
(misura da sotto il braccio fino alla lunghezza desiderata del maglione)
Lunghezza della manica ______
(misura da sotto il braccio fino alla lunghezza desiderata della manica)
Polso ______
(misura attorno al polso in maniera non troppo stretta)

Ora è necessario fare un campione di tensione del lavoro con il filato che hai scelto di usare, per calcolare quanti punti ci sono in ogni centimetro e sviluppare quindi il modello.
Monta almeno 20 punti e lavora con il motivo scelto per il maglione (maglia rasata, legaccio, punto riso, trecce, ecc. ) per almeno una decina di centimetri, poi attentamente misura la larghezza del tuo campione e calcola la tensione dividendo il numero di punti per questo valore, arrotondando a due decimali massimi.

Tensione
20 (o numero di maglie del campione) / (diviso) larghezza del campione ________ = _________

Con questo risultato possiamo calcolare esattamente quanti punti serviranno per il collo, che sarà composto dai punti del davanti, del dietro e delle due maniche. I valori che risulteranno dai seguenti calcoli dovranno essere arrotondati all'unità più vicina.

Il totale dei punti per il collo equivale alla tensione per la circonferenza del collo:

Totale dei punti per il collo
tensione ____ x circonferenza del collo _____ = __________

Ora dividiamo questo numero per le sezioni di cui è composto:

Punti per il dietro
totale punti del collo ________ x 0,33 = __________
Punti per le maniche
punti per il dietro __________ x 0,25 = __________
Punti di aumento 8 (questa è una costante)

I punti che comporranno il davanti del lavoro sono i rimanenti a disposizione, calcolati diminuendo dal totale dei punti del collo la somma dei punti per il dietro, delle due maniche e degli 8 punti d'aumento.

Punti per il davanti
totale punti del collo _______ -
(punti per il dietro ____ + punti per la manica ______ + punti per la manica _________ + 8)
= ___________________

A questo punto verifica che il davanti abbia più punti del dietro. Se non è così, sposta alcuni punti dal totale del dietro sul davanti in modo che questa condizione venga soddisfatta.

Il davanti del collo è diviso in tre parti. Il lato destro e il lato sinistro ottengono entrambi un quarto dei punti e il centro ottiene la rimanente metà.

Punti del davanti DX
punti per il davanti _______ x 0,25
Punti del davanti SX
punti per il davanti ________ x 0,25
Punti davanti centrali
punti per il davanti _________ -
(punti del davanti DX ____ + punti del davanti SX ______)
= ___________


Fatti tutti i calcoli giusti?
Ci rivediamo venerdì con l'ultima parte della spiegazione: l'avvio delle maglie, il lavoro e le variazioni sul tema!

Se ci dovesse essere qualcosa di poco comprensibile, usate pure i commenti!

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails