venerdì 2 luglio 2010

Le straordinarie tecniche di maglia ninjaTM : maglioni raglan top down, ultima parte con PDF

Ed eccomi qui con la terza e ultima parte della spiegazione sui maglioni raglan top-down.
In coda a questa parte c'è anche il famigerato file pdf con tutta la spiegazione, pronta da dare in pasto alla stampante, che spero possa essere utile.


Avviare le maglie
La parte più complicata di un maglione raglan top-down è il collo.
Una volta passata questa parte, il resto è una passeggiata.
La complicazione sussiste nel fatto che se avviassimo direttamente il totale delle maglie del collo e le unissimo in circolo, il maglione risultante sarebbe impossibile da indossare, perché non si riuscirebbe nemmeno a infilare oltre al collo.
Per ovviare a questo problema il girocollo viene lavorato come un cerchio incompleto, aumentando di un punto ad ogni ferro fino a che metà dei punti per il davanti sono stati aggiunti al lavoro. Le restanti maglie necessarie per comporre il resto del girocollo verranno aggiunte a questo punto per completare il cerchio.
I quattro segnapunti dello stesso colore (anelli B) sono usati per separare il davanti, le maniche e il dietro. I due segnapunti dell'altro colore (anelli A) sono usati per tenere traccia degli aumenti dei punti davanti.

Il fantastico disegno qui sotto ti mostra come sono avviati i punti del collo, dove sono i segnapunti con magici effetti di luce e colore (no, quelli no):



Il collo si avvia in questo ordine, usando il ferro della misura più grande lungo 80cm:
  • 1 punto (per poi creare il davanti DX del collo)
  • Anello A
  • 1 punto (punto di aumento)
  • Anello B
  • (Punti Manica _______ + 2 ) = _________
  • Anello B
  • (Punti per il dietro _______ + 2 ) = ________
  • Anello B
  • (Punti Manica ________ + 2 ) = _________
  • Anello B
  • 1 punto (punto di aumento)
  • Anello A
  • 1 punto (per poi creare il davanti SX del collo)
E ora... Lavora!
Finalmente adesso arriva la parte divertente.
Lavorando avanti e indietro, aumenta di una maglia prima e dopo ogni anello B quando stai lavorando un ferro del lato dritto del lavoro. Allo stesso tempo, aumenta di una maglia all'inizio e alla fine di ogni ferro del lato dritto del lavoro fino a che tutti i punti del davanti DX e del davanti SX sono stati aggiunti al totale. I punti del davanti centrale sono avviati tutti in una volta, unendo poi il lavoro in tondo (stando attenti a non attorcigliare il lavoro).
A questo punto puoi anche togliere gli anelli A e continuare a lavorare tranquillamente, sempre aumentando di una maglia prima e dopo gli anelli B ogni 2 ferri. Quando il raglan che stai facendo ha raggiunto la lunghezza che hai trovato prima misurandoti dal collo fino a sotto il braccio, trasferisci i punti delle maniche su un fermapunti (o un avanzo di filato) e togli gli anelli B. Aggiungi 3 cm di maglie al posto delle maniche (questo diventerà il sotto del braccio) e continua a lavorare questo grande tubo (oppure diminuisci di due maglie ogni 3 cm, per un maglione un po' più attillato) fino a quando non raggiungi la lunghezza del corpo del maglione. L'ultima riga prima del bordo a coste lavora 9 punti a diritto e 2 maglie a diritto assieme per tutto il ferro, poi comincia pure le coste con un ferro di una misura più piccola.

Trasferisci i punti delle maniche sul fermapunti (o sull'avanzo di filato) su ferri circolari da 40cm e riprendi anche i 3cm di punti aggiunti al posto di queste; unisci per lavorare in tondo e comincia a lavorare le maniche. Diminuisci di un punto all'inizio e alla fine del giro ogni 3 cm circa e continua a lavorare fino a che non raggiungi la lunghezza delle maniche meno il bordo a coste. All'ultima riga, diminuisci fino a raggiungere il numero di maglie calcolato così:

Punti dei polsini
( tensione _______ x circonferenza del polso ________ ) = ________

Passa a un ferro di una misura più piccola e lavora i polsini.
Riprendi tutti i punti lungo lo scollo e usando ferri di una misura più piccola lavora il colletto a coste.

E se voglio il collo a V?

Per dare a questo maglione raglan un collo a V l'unica variazione è la lavorazione dei punti che compongono il davanti. Invece di aumentare di una maglia ogni due ferri, si aumenta sempre di una maglia ogni 4 o 6 ferri, fino a che tutti i punti del davanti sono stati aggiunti (e non solo quelli laterali). Alla fine di questa procedura si unisce il tutto per lavorare in tondo e si continua come per il collo normale.

E se volessi fare un cardigan?

Basta semplicemente non unire il lavoro in tondo dopo che il collo è completo, continuando a lavorare avanti e indietro tutto il maglione, lasciando il davanti aperto. Una volta terminato il lavoro, riprendere i punti per formare lo spazio dove mettere bottoni e asole.


Con le variazioni concludiamo la spiegazione a puntate sui maglioni raglan top-down.
Qui il link per scaricare il pdf completo.


 

10 commenti:

Piperita ha detto...

bene! Ho il mio progetto per il week-end!!! Grazie Paola!!!

Rosalba ha detto...

grazie:) questo è davvero uno splendido regalo di Natale per me:)
Ti auguro un meraviglioso e sereno Natale
Rosalba

Arrina ha detto...

Ciao grazie per le spiegazioni....sono preziose!!
Ti seguo anche su Ravelry!
Laura Arrina

Dany ha detto...

è molto interessante e chiaro,

ho solo un dubbio come inizi il lavoro? Non mi viene molto bene il collo

Ekeloa ha detto...

Il collo lo inizio esattamente come è indicato nella spiegazione. Una volta che ho terminato tutto il maglione, riprendo i punti e lo rifinisco (a coste, all'uncinetto, a punto riso, lavoro altri giri a dritto, ecc...).
In questo modo è anche possibile aggiungergli direttamente il collo alto, se voluto :)

♥GiuGiu♥ ha detto...

grazieeeeeeeeeeeeeee,
da quanto tempo cercavo una guida per imparare questo tipo di lavorazione....mi hai aperto nuovi orizzonti!!!

♥GiuGiu♥ ha detto...

ah....è un post del 2010? ^_^'

...meglio tardi che mai!!

Pina Schiano ha detto...

Bella spiegazione molto semplificata solo vorrei sapere se per il collo dietro e il collo davanti aparte l inizio maniche il numero dei punti è sempre uguale. Grazie

Pina Schiano ha detto...

Non ho la prima e la seconda parte

elena14chiara ha detto...

Grazie mille proverò anche io...sei stata chiara e precisa nelle spiegazioni.. grazie ancora.. ciao 😀

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails