giovedì 9 settembre 2010

Primo obiettivo

E' tornato settembre, quindi si ricomincia (finalmente) con il mio unico lavoro.
Ebay, croce e delizia di ogni magazzino che si rispetti.

Sono arrivata più o meno a metà di quello che avevo in negozio, ovviamente svenduto a cifre ridicole, e spererei di vendere tutto o quasi entro marzo 2011, perché casa mia è in condizioni vergognose a causa di tutti quei scatoloni. Devo anche riprendere a pulire, visto che il caldo è sparito e posso spazzare allegramente senza sublimare.

Sabato mattina mi sono dedicata al reverse-engineering di una farfalla fatta all'uncinetto con la mamma di Fil. C'ho perso una vita a farla, sono proprio lentissima su certe cose: il mio problema principalmente è quello che mi perdo in un bicchier d'acqua e non sto concentrata. Quindi fioretto per il futuro: non perdermi in un bicchier d'acqua, ovvio.


Il gilet procede (sono alla fine del dietro, devo fare solo le spalle) ma a pensar alla maglia rasata mi vengono le bolle. Perciò procedo con i soliti svariati lavori in parallelo; finito il cappello (a presto le foto) ora sto facendo un centrino all'uncinetto, visto che l'altro giorno ho fatto scorta di cotone sponsorizzata dal Pater Familias.

Ho diversi obiettivi in mente per non farmi prendere dallo sconforto; diciamo svariati punti che voglio che si realizzino. Ma siccome non posso dire gatto se non ce l'ho nel sacco, non dirò niente. Proprio niente.

Muta come un pesce.

No dai, ne dico uno, di cui mi vergogno un po' ma vabbé, mondo Internettiano pieno di magre magre, ecco la verità: la mia bilancia ha superato i 100 quando salgo io. Non di molto, ma non voglio essere precisa, toh.
Diciamo pure che da quando ho cominciato a prendere la pillola ho acquistato la bellezza di 25 chili in 3 anni.
Quindi, per la mia salute, a fine di questa scatola smetterò di prenderla (e spero che non mi tornino le cisti con la vendetta) e comincerò a fare movimento - per quanto mi sia possibile.
Poi con Fil si parlava di andare a far sport, puntavo al nuoto per me per una serie di fattori, compreso quello che non so nuotare.
Ma anche la palestra andrebbe bene, ecco. Solo che devo cominciare a muovermi.
Non contemplo andare a correre, sia chiaro, non sono Linus di Radio Deejay.
Il tapis-roulant a camminata veloce lo posso anche fare, ma girare per strada come una forsennata ad orari improbabili proprio no.
Quindi al momento ho superato i 100 chili, porto una 43-45 in taglie comode (credo sia l'equivalente di una 52-54 normale se non erro), e ho una taglia di reggiseno impegnativa. Per un metro e sessantacinque.
Il mio pesoforma, stando ai BMI, sarebbe attorno ai 57 chili. Se arrivo a 70 offro da bere a TUTTI.
Anche perché quando io pesavo 75 chili, portavo una 44. Quindi non so bene come funziona il mio corpo.

Mangiando già circa 1400-1600 kcal al giorno, proverò ad integrare solo il movimento all'inizio. Se non vedo risultati, mi rivolgerò ad un nutrizionista.
Spero di scrivere fra un anno con meno ciccia attorno.

5 commenti:

try2knit ha detto...

Brava Ekeloa!!! Mi piaci così!!! Motivata e decisa!!
Vedrai che sarà meno difficile del previsto :P

P.s. sai che io ho imparato a nuotare a 25 anni!!!!

Zucchero & Cannella ha detto...

Bene, bene.....mi piace il programma!!! : ))

N.B: ....ehm io ancora non so nuotare : ((

knitting bear ha detto...

Il nuoto è bellissimo, non tanto per fare sport o per perdere peso, ma per la sensazione fantastica che dà il galleggiare nell'acqua. Io sono di Genova, ho imparato a nuotare a pochi mesi e ti consiglio tanto di imparare a nuotare, perchè diversamente ti perdi un mondo intero. Per il resto, la salute è importante, ma tu sei molto bella, a vedere le tue foto.

Sissi B. ha detto...

tenera :) ci sei poi riuscita a tornare alla 44? qesto post non è recente ma è più o meno la condizione mia attuale :/
Sissi

Ekeloa ha detto...

No, sono ancora una taglia 50. Ma peso 86 chili rispetto ai 106 abbondanti che pesavo in questo post, quindi di strada ne ho fatta!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails