sabato 19 marzo 2011

Recensione: Zakka Wool by Pierrot & Co.

E' arrivata l'ora di recensire questo filato che ormai ho da tempo, che è stato usato e riusato per diversi progetti e che non mi stanca mai proprio per il suo scopo, per la sua flessibilità e la sua straordinaria resistenza.
Non ho mai fatto mistero per la mia ossessione per questa marca di filati giapponese e, dati gli ultimi tragici avvenimenti che hanno colpito il Paese del Sol Levante, ho deciso di dare spazio nuovamente a questa ditta.

Pierrot Co. ha scelto di donare una piccola parte dei propri guadagni del suo negozio online alla Croce Rossa Giapponese; questa iniziativa proseguirà fino al 30 aprile p.v.

Trovo che, nonostante tutto, questa sia una buona occasione per fare del bene al popolo giapponese che sta affrontando un periodo veramente molto difficile e cogliere la palla al balzo per aiutare e allo stesso tempo provare gli ottimi filati che questa ditta produce e che vende a prezzi davvero concorrenziali nonostante le spese di spedizione (ho notato che comprando da Laine et Tricot il costo a gomitolo è più del doppio rispetto dal negozio ufficiale... capisco che ci possa essere il rischio "dogana", ma è il DOPPIO!).



Scheda Prodotto

Zakka Wool di Pierrot & Co.
100% Lana
40gr / 69 mt. // plied

Ferri consigliati: 4 - 4,5 mm

Uncinetto consigliato: 3 - 3,5 mm
Tensione consigliata: 18 punti / 24 righe = 10 cm

 
Il motivo per cui questo filato è stato creato è di difficile comprensione per noi che non ne siamo abituati, ma è logico e intelligente.
Per ogni tipo di filato, per ogni ritorsione o trattamento... o la stessa composizione, c'è uno scopo ben preciso. Dell'alpaca non sarà sicuramente adatta a fare dishcloths, mentre potrebbe essere perfetta per degli indumenti a contatto con la pelle; del puro cotone non sarà adatto a fare dei calzini a maglia, ma piuttosto per un asciugamano, e via dicendo.


Questo filato è stato fatto appositamente per fare accessori per se stessi e per la casa, quindi per borsette, portacellulari, spille ma anche centrini, scatoline da infeltrire e via dicendo.
Direi che è perfetto da lavorare all'uncinetto e un po' particolare da usare ai ferri, e con entrambi si creano lavori resistenti, belli e soprattutto molto molto zakka (a breve un articolo su questo argomento).

La cartella colori del filato "Zakka Wool" di Pierrot Co. LTD
Ha una cartella colori ricca di colori scuri e importanti, ma sicuramente molto adatti allo stile che da il nome a questo filato.
L'ho trovato molto piacevole da lavorare all'uncinetto (io ho usato un 4 e un 4,5 mm) e un po' meno duttile per l'utilizzo ai ferri, ma tutto sommato per il suo scopo trovo che comunque ci siano filati molto più complessi da gestire quando lavorati ai ferri.
La consistenza così compatta, quasi da farlo sembrare semi-sintetico al tatto è sicuramente dovuta proprio per com'è stato creato il filo in sè, quasi intrecciato più che ritorto.
Non ha nemmeno un po' di peluria e con i colori vivi di cui è composto è un piacere osservare, nonostante ripetuti lavaggi e usura, quanto perfetti rimangano gli oggetti creati.

Come sempre, consiglio due progetti per questo filato, entrambi gratuiti del produttore, uno all'uncinetto e uno a maglia:



Giudizio Complessivo

Qualità/Prezzo: 4/5
Cartella Colori: 3.5/5
Risultati: 4/5
Trecce: 3/5
Fair-Isle: 2/5
Lavaggio: 4/5 (con balsamo)
Bloccaggio: 3.5/5
Resa: 4/5

Voto complessivo: 3.5/5

Il filato perfetto per lo Zakka,
per portare un po' di Giappone all'interno delle nostre case. 

1 commento:

Villa-loredana ha detto...

Ti ho trovato tramite cara Miss Marple, vado sbirciare ed mi sono iscrita come seguitrice. Buon fine settimana. Loredana

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails