lunedì 18 aprile 2011

Cosa succedeva un anno fa

Un anno fa, a quest'ora, litigavo con il lace knitting.
Ma proprio di brutto eh!
Della serie che avevo scelto Haruni, come primo progetto ed è stato un azzardo; avevo ancora problemi nel riconoscere la posizione "corretta" delle maglie, e seminavo maglie ritorte in ogni dove. Haruni era troppo oltre per me allora.

Così ho cominciato il Revontuli. Per iniziare con il lace, era perfetto. In più mi ero impratichita già con la Evilla facendo questo obbrobbrio.

Seriamente, quella lana poverina meritava di meglio.
Me tapina.

Con quel progetto ho imparato due cose:
1) La pinwheel sweater è bellissima ma richiede tempo, pazienza e TANTA LANA.
2) L'Evilla singola è TROPPO troppo TROPPO fragile, soprattutto per un cardigan. Quindi o lavorata tripla e densa, o lavorata doppia e fatta infeltrire. Fine.
Ho pubblicato la foto proprio per chi crede che ogni lavoro sia perfetto. Tzé, questo è proprio un obbrobbrio. Però lo tengo intanto, magari lo farò infeltrire e userò la lana per farci qualcosina.

Poi ho cominciato a lavorare cotone, e avevo buttato su i punti per questo progetto. Anche lui è stato froggato, perché accidentaccio ai candeggi sbagliati e al blu scuro che ha mollato giù colore. In più era PIENISSIMO di code di fili, avrei dovuto lavorare impratichirmi con l'intarsia o farlo meno difficile.

Ormai donna fatta e finita, ho ripreso in mano l'Haruni e l'ho ricominciato, usando le lifeline.
Tutto questo, un anno fa... ora invece sono bloccata in un progetto di Victorian Lace Today, vorrei fare molte cose ma a causa del mio lavoro il tempo latita.
Ogni post che scrivo è programmato (ho un una scaletta nella mia agenda con segnalati i titoli di eventuali post fino a fine maggio, per ora), scritto il più delle volte durante il week-end, con in una mano la tastiera e l'altra l'aspirapolvere.

Quando avrò più coraggio, scriverò anche del mio lavoro, anche se non potrò mai scendere nei particolari per questioni di segretezze industriali (ebbene si).

Un po' mi manca dedicarmi a questi miei progetti personali 24/7, nulla però vieta che in futuro possa trovare il modo di trasformarli nel mio "full-time job".

1 commento:

Giuseppe ha detto...

Ciao, sono Giuseppe, autore del blog cervelliamo http://cervelliamo.blogspot.com
Stiamo cercando collaboratori per espandere ancora di più, articoli di qualità nella vasta rete di internet.
Ci sono tante categorie su cui orientarsi e si può scrivere su uno o più argomenti.
Attualmente siamo in 30 che scrivono sul blog, in piena libertà e con articoli originali ed unici (non copia ed incolla).
Facciamo una media di 3000 pagine viste al giorno e, man, mano, andiamo a
Potrai utilizzare Cervelliamo come secondo blog, divulgare informazione inoltre, avrai la possibilità di guadagnarci su con il sistema adsense di google, facile, meritocratico e sicuro.
Siamo presenti nei maggiori network della rete, siamo su google news, vantiamo una fan page su facebook con più di 1500 persone, tutti gli articoli del blog sarranno automaticamente visibili sulla fan page ed allieteranno la lettura dei nostri fan sempre in crescita.
Se ti piace scrivere e vuoi provare questa nuova esperienza, conoscere il team, migliorare insieme, non esitare a contattarmi, sia per email o direttamente su facebook al mio indirizzo personale.
http://www.facebook.com/cervelliam0
Ti aspetto!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails