mercoledì 11 maggio 2011

Prontuario di lavaggio, asciugatura e stiro per i tessuti più diffusi

Questo è un piccolo prontuario sulle procedure per il lavaggio, per l'asciugatura e la stiratura di alcuni dei tessuti più diffusi nel mondo dell'abbigliamento.

Tessuti di fibre artificiali e sintetiche

ACETATO Lavare a bassa temperatura, non centrifugare, stirare solo se strettamente necessario e solo a vapore
LYCRA Lavabile in lavatrice con programma per delicati a temperatura medio bassa (max 40C°).
NYLON Lavare a basse temperature.
POLIESTERE Lavare a temperatura medio bassa, fino a 40C°- 50C° se misto. Non necessita di stiratura.
VISCOSA Lavare a mano a bassa temperatura. Non

Tessuti di fibre animali
Tutte queste fibre hanno molto in comune nelle procedure per il lavaggio, l'asciugatura e lo stiro.

ANGORA Da lavare a secco. Se lavabile in acqua trattare molto delicatamente. Valgono anche le stesse accortezze che si usano con la Lana.
CAMMELLO Come Angora.
CASHMERE (o CACHEMERE, CACHEMIRE, KASHMIR) Come Angora.
LAMBSWOOL Vedi Lana.
LANA Lavare brevemente a bassa temperatura con poco detersivo per delicati. Non strofinare ma premere delicatamente con le mani per evitare l'infeltrimento. Risciacquare bene in acqua fredda. Non strizzare ne' torcere ma appoggiare su un panno. Per asciugare stendere su di un panno asciutto ed in piano, lontano da fonti di calore.
SETA Lavare preferibilmente a secco. In acqua lavare a bassa temperatura con detersivo per capi delicati.

Tessuti di fibre vegetali

LINO Consigliato il lavaggio a secco. Se si decide di lavarlo a mano, farlo in acqua tiepida e con detersivi delicati. Stirare ancora umido solo a rovescio con ferro molto caldo o a vapore.
COTONE Se bianco può essere lavato anche a 90C°. Se colorato lavare a 40C° - 60C°. Resiste bene al candeggio.
VELLUTO Il velluto a cose è lavabile in lavatrice e stirabile, ma sempre e solo al rovescio. Il velluto liscio è lavabile solo a secco.

2 commenti:

Silvia ha detto...

ooooh *_* Ti amo!

Devo dirlo, io a lavare in lavatrice ci provo sempre...pigrissima me! La mia lavatrice ha un programma "Tende e delicati" che si può fare a freddo o a 30°, che dura una 50ina di minuti e che non fa centrifuga: i capi rimangono in ammollo fino a quando non [ti ricordi] e schiacci l'apposito pulsantino. Dici che posso fidarmi anche con lane e lino?

Posso richiederti una lezione?!!! Come £&&%$£&%$&£ si stirano dei pantaloni con la riga?!! Sono certa che hai una risposta anche per questo <3

Ekeloa ha detto...

Uhm. Lino forse si in lavatrice. Basse temperature ovvio, a freddo meglio perché altrimenti si cucina il tessuto. Lana dipende se è a un lavoro fatto a mano o industriale. Per il primo preferisco sempre il lavaggio a mano.

Stirare i pantaloni con la riga è una rogna, procurati un panno da stiro e allenati, perché io so spiegartelo come si stira con gli assi seri (con aspirazione e vapore). Ricorda che pantalone e camicia il vapore va usato solo se strettamente necessario perché riapre le fibre e quindi è come se facessi lo stiro per niente. Per quelle due cose ci vuole ferro pesante con piastra buona, appretto e olio di gomito per spingere bene :)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails