mercoledì 10 agosto 2011

Il secondo punto, qualche campione e qualche numero

Questa è la foto del campione del punto di ieri sera.
Ho fatto due ripetizioni una accanto all'altra, sopra una fascia di costa (un po' tremolante, pazienza).

Ecco il punto uno campionato :)

Il filato è morbidissimo e son sempre più convinta che sia stata una buona scelta.

Il punto da campionare oggi è questo:

Il pannello centrale
La sezione corretta è quella sopra, non quella sotto (era un esperimento).
La totalità del pezzo è composta dalla parte di ieri, questo pannello centrale e la parte di ieri specchiata. Poi c'è una parte aggiuntiva, quasi nascosta, nel quale avverrà il vero e proprio shaping del capo.
Sto ancora valutando se includere ferri accorciati da qualche parte, ma per essere il primo prototipo vorrei tenerlo molto facile e semplice. Magari una volta completato e avendo il capo in mano potrò studiare meglio le modifiche.

Ecco lo schema del punto del pannello centrale (sono 2 ripetizioni, in verticale):


Vedo se riesco in serata, altrimenti domani metto le misure delle taglie e i primi calcoli per chi volesse avviare il lavoro.
Devo anche fare delle pulizie, quindi spero di avere abbastanza tempo per tutto :)


ROCK ISLAND: primi progressi

L'unica cosa che serve, veramente, per questo pattern è tempo. Ora come ora, che sono improntata a fare il progetto di cui sopra, non ho molto tempo per andare avanti e fare le 71 (!!!) ripetizioni del bordo inferiore.
Non è affatto complesso come credevo, solo ci vuole del tempo (e forse proprio il fatto che è lavorato bottom-up ma in questa maniera lo rende anche meno pesante da affrontare).
L'idea del YO+K2tog per il vivagno da riprendere è GENIALE.
La Centolavaggi è seriamente la miglior lana lace che abbia mai provato, davvero. La sto usando doppia ed è bella densa, mi da proprio l'idea di fare un lavoro indistruttibile nella sua delicatezza.
Bella bella bella, ecco. Pensare che ne ho ancora tantissima mi consola (ne ho smatassata una anche assieme a della merino pura azzurro cielo, mescolata assieme è divina).

Il lavoro svolto fino ad ora: l'avvio è a destra, sotto i yo+k2tog del vivagno da riprendere.
Questo è di sicuro uno scialle da mettere in forma selvaggiamente :)

8 commenti:

Natascia ha detto...

Avendo già cominciato il rock Island e, quando nel tuo post precedente, ho letto che era un lavoro tecnicamente impegnativo, sono rimasta un po' interdetta, proprio perchè più che impegnativo lo considero NOIOSO.
Ovviamente senza presunsione alcuna, anzi trovo la soluzione del gettato iniziale, come da te detto, geniale e sicuramente, passata l'esecuzione del bordo, diventa tutto più dinamico.Però che fatica ste 70 e più ripetizioni.....per il resto aspetto curiosa di vedere il coprispalle...:)

Ekeloa ha detto...

Effettivamente ste ripetizioni sono una noioseria. Però diciamo che così lo rendono abbastanza "portatile" come progetto. Una cosa idiota da tenere in borsa e prima o poi le ripetizioni finiranno XD

Zucchero & Cannella ha detto...

Se mi dite che uno scialle così bello è anche facile da memorizzare....non posso che esserne contenta.
Ho acquistato il pattern all'inizio dell'estate ed è ora che vada a leggerlo !!!

: ))))

Maria Rosa

Natascia ha detto...

@Maria Rosa: si, facile da memorizzare...epperforza...70 e più ripetizioni....:D :D :D

Ekeloa ha detto...

@Maria Rosa ho anche finalmente deciso il nome :) su ravelry si può già leggere, lo scrivo qui nel prossimo post così spiego anche il perché del nome!

Arianna ha detto...

Cara Paola, ho letto il titolo del coprispalle... Ottima idea...!
Complimenti... e credo di aver capito il perchè di questo nome. Ora mi attrezzo anche io per i KAL e avvio il tutto! Tanto tra i miei 6mila progetti avviati trovo spazio VOLENTIERISSIMI per un KAL con voi, care!
Un abbraccio forte e UN MEGA-GRAZIE di cuore!
Adoro knittare!!! YESSSSS WE CAN!

Arianna
www.ilfilodiarianna-ari.blogspot.com

Anna ha detto...

Ciao,
posso chiederti un'informazione? Non riesco a capire se sul rovescio del lavoro devo fare dei rovesci o dei diritti... Non ci arrivo proprio! Grazie Anna

Ekeloa ha detto...

Ciao Anna :)

Lo schema, lasciando perdere i colori, rappresenta esattamente quello che tu vedi sul lato "dritto" del lavoro.
Quindi, se tu vuoi vedere sul dritto del lavoro una cosa tipo la maglia rasata, nei ferri "rovesci" dovrai lavorare i punti come si presentano (i rovesci come rovesci e i dritti come i dritti)...

Domanda comprensibile, e spero che lo sia anche la risposta :)

Ho scelto di fare lo schema così perché, una volta che sarai partita con la manica, avrai sempre davanti a te il lato "dritto" del lavoro, quindi potrai ignorare i colori dello schema e seguirlo così com'è!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails