martedì 6 settembre 2011

Lista della spesa: i filati che voglio provare quest'autunno

Come dicevo nel post di Lunedì, sto aspettando ardentemente l'arrivo della mia prossima paga per comprare un bel po' di filati che desidero.

Eccettuato per la lana che ho comprato in montagna due settimane fa, non compro filati di alcun tipo da Marzo di quest'anno. Per una lanista anonima come me, è un record - davvero.

Si, dovrei ancora dedicarmi al destashing di quello che ho... però sapete anche voi che il lupo perde il pelo ma non il vizio!

Perciò ecco quello che ho deciso di acquistare quest'autunno e, in seguito, recensire in questi lidi per tutti quelli che ne sono interessati.

Pierrot Co. LTD

Di questo brand alla fine proverò tutti i filati, me lo sento. Ma l'ultima volta che ho sbirciato ho deciso di acquistare la Dot Wool, la Teori Wool e Beauty Silk Cotton.
Dot Wool è un filato irregolare, 90% Lana e 10% Nylon; segnato come filato da lavorare con ferri 3,5-4, sono piuttosto sicura che sia un sockweight. Molto probabilmente ci realizzerò i Nutkin, calzini che ho in queue da MILLENNI.
Teori Wool è un altro filato in rocca, decisamente più fino - sono abbastanza sicura che sia adatto alla lavorazione con le finezze 12 sulla macchina, quindi qualcosa da lavorare con il 2,5-3. Pensavo di lavorarlo a 6-8 fili e realizzarci la Magic Treetop Bag da infeltrire.
Beauty Silk Cotton invece è decisamente più estivo: 90% cotone e 10% seta, siamo ad una via di mezzo tra il laceweight e il fingering. L'idee sul cosa farci sono ancora pochette, ma qualcosa si trova sempre, no? Suppongo rimarrò su progetti molto veloci, probabilmente colletti staccabili (si, ho le ossessioni delle pensionate).

Koigu

Ho deciso di provare la fantomatica KPPPM, 100% baby merino ipercolorata. Ne prenderò due matasse sole e ci farò un lacy baktus. Fine.

Jamieson's Shetland

Spindrift è forse il filato più famoso di questa ditta, perfetto per i lavori a colori. Non so bene cosa ci farò se non che sarà un bel progetto fair-isle, molto probabilmente un paio di guanti o un cappello. Se sarà amore (come suppongo lo sarà), prenderò il coraggio a dieci mani e realizzerò, in un futuro, il famigerato progetto di Eunny Jang "Venetia" (con le steeks!).

Cascade Yarns

Ecological Wool: è un filato sufficientemente grosso per non risultare impossibile da lavorare per me che ho la mano molto lenta, con colori molto semplici e abbastanza particolare da risultare bello anche a legaccio. Pensavo giustamente di realizzarci un maglione bottom-up o particolare come la Adult Tomten Jacket.

1 commento:

PJ ha detto...

Ciao Ekeloa,
leggo già da tempo il tuo Blog e volevo approfittare per ringraziarti per tutte le cose utili che ho letto e applicato con molta soddisfazione. Detto ciò, anche io sono già in fibrillazione per i prossimi acquisti lanosi che farò in un negozio della mia città in cui compro di solito, visto che è ben fornito(mi hanno detto che è arrivata la Rowan).
Ciaoooo

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails