lunedì 26 settembre 2011

Ode ai cappelli handmade

Sono stata geneticamente dotata di un viso che sta bene con qualsiasi tipo di cappello.
In più, di mio, li adoro.

Ho una collezione tremenda di cappelli, berretti, fedora, panama e quant'altro.
Ritrovarmi anche a saperli creare con ferri, filo e un po' di pazienza è stata una manna del cielo.


Fare cappelli mi diverte.
Il tempo corre veloce, non sempre sono poi così complessi da gestire e si lasciano portare in borsa dappertutto.

Nei freddi inverni del Nord, poi, mi salvano dal freddo tanto quanto i guanti.

É stato divertente fare anche quello per Fil, anche se il pattern (il primo che scrivevo) forse non è stato la cosa più geniale mai fatta.

Piroberretto, Ekeloa Knits.

3 commenti:

knitting bear ha detto...

...è che hai un bel viso! A me stanno male, ma quando è freddo ignoro il problema estetico e li indosso con piacere, e poi mi piace farli, sia da uomo che da donna.

Anna ha detto...

Anch'io adoro fare i berretti, e ne ho in coda una discreta lista...(anche a mia figlia stanno benissimo...quando c'è la natura!)

brokentoy ha detto...

il secondo è magnifico *_*

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails