lunedì 16 gennaio 2012

Recensione: Little Red In The City di Ysolda Teague

Mi piacciono molto i modelli di Ysolda Teague.
Oltre ad essere una designer giovane e trasmettere questa caratteristica anche ai suoi modelli, ha anche il grande pregio di essere molto simpatica e alla mano nelle interviste che ho potuto leggere e vedere.

Uno dei miei primi progetti a maglia in assoluto è stato il suo Urchin, un cappello molto particolare sia nella forma, sia nella costruzione.
Mi hanno sempre affascinato modelli come Coraline, Little Birds, Vivian e Snow White.
Sono molto lineari e fluidi, ma con dettagli e costruzione che uniscono la comodità allo stile.

Il mio problema, di solito, è trasformare quei modelli meravigliosi in qualcosa di adatto a me, al mio fisico proporzionato ma fuori scala per la moda.

Little Red in the City, oltre ad essere una meravigliosa raccolta di 7 modelli, tutti diversi e sviluppati in oltre una decina di combinazioni diverse da adattare alle proprie misure, è anche un compendio di nozioni perfettamente spiegate e illustrate per lo sviluppo e l'adattamento di qualsiasi pattern al proprio fisico.
Senza contare le note per migliorare le proprie prestazioni ai ferri in termini visivi, come migliorare le proprie coste, la tensione nel rasato, lo sviluppo di campioni in circolare, le proprie short-rows.

Laika - Little Red In The City.
La foto è copyright di Ysolda Teague.

In particolare è proprio questa parte di spiegazioni così dettagliate a valere l'intero costo del manuale, di circa 25 euro per la versione cartacea + digitale.

Ho affrontato l'acquisto ancora a settembre dell'anno scorso, poco dopo la sua effettiva uscita - annunciata ancora nel suo blog ufficiale nella scorsa primavera.

Il primo modello che affronterò del libro sarà Laika, non appena avrò finito uno dei progetti che ho sui ferri, e più nel dettaglio ho già deciso che recensirò la parte di questo libro dedicata ai 7 design in quella occasione.

Per quanto riguarda la prima parte e la più estesa, non posso che esaltare la chiarezza e la cura con cui sono scritte le spiegazioni, anche le più banali.
Sono rimasta veramente molto soddisfatta dell'acquisto, anche se la pecca più grande è che è troppo ben fatto da avere il coraggio di prendere qualche appunto!

1 commento:

Tibisay ha detto...

Anche a me piace Ysolda... purtroppo però molti dei suoi modelli non li trovo adatti al mio stile...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails