venerdì 28 settembre 2012

Disfare e rifare è tutto un lavorare

Ho disfato il Laika (di nuovo).
Mi sono talmente disamorata questa volta che credo che non lo farò più, troppa frustrazione.
D'ora in poi seguirò la regola "anche se sei giusta con il campione, fai la taglia XS e poi ti andrà bene, fidati".

Così ho cominciato lo Space Girl di Heidi Kirrmaier. Corre come il vento, sono già quasi alla fine dello yoke e quindi poi potrò dedicarmi tranquillamente al gilet, a cui posso lavorare solo da casa.

In essenza, credo che verrà un bel lavoro.
Mi piacerebbe molto mescolarci anche del legaccio, sul gilet, nonostante mio padre non abbia proferito verbo a riguardo. Vediamo.

3 commenti:

LadeaKhalì ha detto...

Queste sono le gioie della maglia e della vita in generale. In questo momento anche io ho un progetto che devo disfare COM-PLE-TA-MEN-TE per la 2° volta!!!! A volte ci sono lavori che non vanno d'accordo con il nostro karma del momento: in questi casi li lascio da una parte fino a quando non diventano più docili.
Resistere,resistere,resistere.
Smack!!

Tibisay ha detto...

... come ti ho detto... anche io ho avuto problemi con le taglie di Isolda... grrrrrrrrrrrr...

alessandra m ha detto...

ciao, ti ho trovata vagando qua e la e il tuo blog è molto bello.
...che dire sul fare e disfare???è quello che mi sta capitando continuamente in questi giorni!!!
ciao e a presto Alessandra

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails