domenica 23 settembre 2012

Realizzando un gilet

Per il gilet che sto disegnando per mio padre ho indagato parecchio su Ravelry, per almeno evitare come la nemesi di dover partire da zero nel realizzarlo, cosa che notoriamente mi uccide ancor di più del tirare fuori un capo da un campione di 10x10 al lavoro.
Ho scoperto così che i modelli aperti sul davanti si contano sulle dita di due mani e che ne basta una per quelli con una tecnica senza cuciture, principalmente bottom-up.
Sarò anche cattiva, ma questi modelli che perlomeno si distinguono dagli altri per costruzione, son maledettamente orrendi, fuori moda e senza un minimo criterio di vestibilità.
Ovviamente è lampante che per definizione il gilet aperto sul davanti di maglia è capo di abbigliamento basic solo per gli ultrasessantenni ma, santo cielo, credo che ci si possa anche sforzare un attimo e almeno realizzarlo nella taglia corretta, o con un minimo di criterio... insomma...
Altrimenti fan più bella figura indossando un sacco di iuta con dei bottoni, no?

Come alcuni sanno, al lavoro hanno deciso di dare ad ogni magliaia un cliente solo da seguire principalmente... e io, quindi, mi sono specializzata nel vestire uomini.
Cosa che non mi dispiace affatto, visto che sono terribilmente attratta dalla moda maschile e dai maglioni che questi possono indossare.

Così che l'impresa di disegnare un modello per mio padre non è poi così impossibile o troppo difficile per me.

Le richieste che mi ha fatto sono:

  • Maglia rasata.
    Non vuole trecce, non vuole decori, vuole il gilet che potrebbe comprare ovunque. Oserei dire "challenge accepted", visto che io odio la maglia rasata.
  • Aperto sul davanti.
    Da esperienza personale, posso dire che 5 asole sono più che sufficienti.
  • Scollo a V.
Ho scelto del cashmere grigio medio per realizzarlo e il mio primo disegno è questo.

Niente di troppo esagerato, il classico gilet aperto sul davanti.
Disegno meglio i piatti tecnici di questi disegnini marci per far vedere un modello.
Le richieste a me stessa per il modello sono:
  • Senza cuciture.
    Non ho voglia di fare pezzi come al lavoro, anche se questo sarebbe tutto decisamente più semplice visto l'idea che ho in mente.
  • Steeks (?)
    Non ho nemmeno voglia di fare rovescio. Perciò sto seriamente valutando come rifinire le cimose del centro davanti perché se taglio non so cosa possa venir fuori. Dovrei fare una lista doppia e non ho voglia di finire nel 2026.
  • Dropped-back shoulder (o spalla all'inglese).
    L'adoro. Sto seriamente cercando di trovare il metodo più semplice, intuitivo e meno macchinoso per realizzarla in un capo top-down senza maniche. Se qualcuna ha visto già in un altro modello top-down la spalla così, me lo dica. Altrimenti dovrò inventarmi qualcosa, tipo un incrocio spastico tra il contiguos, il raglan e il top-down delle maniche a giro.

4 commenti:

knitting bear ha detto...

Disegnare per gli uomini è sempre una sfida. A me piace però, ti costringe a pensare, a semplificare, a cercare strade diverse per ottenere un risultato gradevole sul piano estetico senza cadere sui punti particolari o l'abibnamento di colori arditi... Buon lavoro!

Anna ha detto...

Scusami se mi permetto, non sono certo una professionista, potresti provare con un bottom-up e modellare la spalla a sella come indica la Zimmermann. Per i bordi poi riprendi le maglie. Non so se ti sembra un lavoro "pulito"

Ekeloa ha detto...

@Anna: Potrebbe essere un'idea, sai... avevo pensato anch'io quella soluzione. Oppure avevo pensato al lavorare il top down classico per le set-in, ossia lavoro un pezzo di schiena per tot cm da punta spalla a fine giromanica (sotto l'ascella), sagomando con aumenti fino a raggiungere la larghezza spalla totale, per poi riprendere i punti in cima e fare il davanti, poi unire sotto e fare il resto.
Sto ancora valutando bene il tutto.

Tibisay ha detto...

Ooooooooohhhh io sto qua seduta con i pop corn ad ammirare... avrei un'idea per un gilet come questo ma... a costa inglese... l'avevo già fatto per mio padre (ma tutti i padri amano i gilet?) e ci vorrei riprovare per Il marito... aspetto ispirazione...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails