martedì 24 aprile 2012

Calzini, calzini, caaaalzini...

Ho quasi finito il primo Skew ed è, senza alcun dubbio, il calzino più bello a maglia rasata che io abbia mai fatto.
É un modello spettacolare, veramente.
Ovvio, se non si prende un filato variegato e rigante, perde il 99,9% del suo fascino, ma in ogni caso rimane una costruzione veramente ineccepibile.

Anche se pare strano, non ho fatto errori.
Si, ho rifatto la punta tipo 10 volte, ma non ho "taroccato" nulla.

La Sheperd Sock di Lorna's Laces è un filato libidinoso e perfetto per calzini.
Credo sia il migliore che io abbia mai usato fin d'ora.
Si, costa quasi venti pippi e al giorno d'oggi son soldini, ma penso che se nel vostro cassetto ci sia un paio di Skew da fare, dubito che si possano trovare filati fantasmagorici a molto meno.

La verità è che non vedo l'ora di finirli!

Sto andando avanti con Holly.
L'ho ripreso in mano qualche sera fa e stasera, visto che il mio ragazzo è fuori e non so a che ora torna, penso che mi concentrerò e sferruzzerò come se non ci fosse un domani.

A giugno avrò un matrimonio.
Molto probabilmente dovrò rinunciare a qualche progetto per farmi qualcosa per l'occasione, non so se anche cucita (vedremo).
Nel frattempo domenica sono andata all'Ikea e mi son data alla pazza giuoia. Vedremo cosa mi salterà per la testa.

Ho anche comprato altri scatoloni, se domani mi voglio del male mi metto ad archiviare e organizzare tutti i miei cartamodelli.

Se sarò ancora viva giovedì, tornerò a scrivere, magari mettendo qualche foto!

mercoledì 18 aprile 2012

Atreiu

Questo è Atreiu.
Un modello di guantini senza dita, contornati da balze in grana di riso e abbelliti da un bottoncino (funzionante).




Niente di troppo particolare, anche in questo caso qualcosa di essenziale ma parzialmente rivisitato.

martedì 17 aprile 2012

Farneticando sullo Skew

Sto andando avanti con i calzini.

Oggi sono uscita a mangiare (cosa diversa dal solito, quindi per me estremamente divertente), ma comunque son riuscita a fare qualche ferro.

Si, sono in pigiama. Affrontate la triste realtà.
LOL.
Ormai sono alla fine della sezione "foot" (piede) e devo passare alla "inner ankle", dove la faccenda diventa leggermente complicata.

Incrociamo le dita.

Nel frattempo posso dire che è un modello molto ben scritto, toh. Il modo di fare gli aumenti è particolarissimo ma praticamente invisibile (più invisibile del M1L e del M1R). La pecca è che tira parecchio, quindi è da valutare se usarlo in altri posti oltre che sui calzini.

Non vedo l'ora di arrivare al tallone con il minigusset, sono così curiosa!

Stasera lavorerò ad Holly, ho deciso, visto che con Dahlia sono a "buon punto".
Ieri sera ho unito il pezzo lace alla parte superiore e inferiore destra della schiena, quindi ora si va di "brainless" rasato per un bel po'.
Ma siccome Holly è arenato, giustamente andrò un po' avanti con lui, così che non si senta troppo solo.

domenica 15 aprile 2012

Sento la primavera (anche quando piove)

Ora come ora sono divisa tra:

  • Dahlia.
    Procede benissimo, è un lavoro talmente tanto particolare ma semplice allo stesso tempo da renderlo irresistibile.
    Mi piacerebbe molto finirlo prestissimo, ma tra il lavoro e il resto non mi rimane molto tempo.
  • Holly.
    Questa settimana non ho provato nemmeno a toccarlo. Non so come trovare la forza di finirlo, davvero. Ormai manca poco alla fine della schiena ma è talmente tanto macchinoso lavorarci da mandarmi in bestia dopo pochi secondi.
  • Skew.
    É un modello spettacolare, ma allo stesso tempo include talmente tante tecniche nuove da renderlo un mezzo suicidio. Non ho ancora finito un calzino e sono già a metà mese. La vedo GRIGIA.
  • Chadwick.
    Non procede, è ufficialmente arenato. La tipica cosa che è li in standby e quando hai voglia di lavorarci fai. Un modello bellissimo ma, di questo passo, non lo finirò mai.
Detto questo, ho sistemato la gonna.
É incredibile pensare a quanto negata sia a mettere le zip con la macchina da cucire e a quanto meglio mi vengano quando le metto a mano.
Dovrei perfino evitare di provarci, visto che ci metto anche meno tempo.

La qualità è quella che il BlackBerry ha, ma si vede vero?
Normalmente uso una combinazione di due cuciture invisibili per fissare la zip e
la herringbone per tenere ferma la zip sul tessuto.
Dal dritto non si vede NIENTE.
Adesso è ora che io vada a far finta di pulire il bagno, sempre che non venga inghiottita da un void cosmico-lanoso e non combini niente, as usual.

lunedì 9 aprile 2012

Dahlia, ago e filo e riordino

Stamattina ho finito il lace chart di Dahlia!



A parte la chiusura che secondo me non è venuta troppo bene: tira un po' troppo ma, tenendo conto che devo raggiungere i 33 cm di lato e sicuramente ho sforato un po' con la tensione, dovrei riuscire a contenere il tutto senza troppi problemi.

Così oggi pomeriggio, sempre se non approfitto del bel tempo per prendere un po' di aria, mi dedicherò ad Holly.

Nel frattempo sto stampando e catalogando tutti i pdf che ho nel mio computer, senza contare che vorrei dare anche una sistemata a tutti i cartamodelli che ho in ripostiglio.

Di cucito non parlo quasi mai qui, mi sembrerebbe un insulto a chi sicuramente ha più conoscenze di me e più tempo da dedicarci.
Scrivere di come fare una gonna in un'ora è, oltre che una balla, una presa in giro per chi vorrebbe realizzare qualcosa di portabile e invece si trova in mano con una porcheria.

La verità è che, con tutto che me la cavicchio, per fare una gonna a cerchio, chiusa con zip laterale (quindi due pezzi totali), ma anche per fare una "pencil skirt" (sempre due pezzi totali) non ci metto mai meno di quattro ore, dal cartamodello al capo finito.
Tutte le volte che ho provato a stringere i tempi, son venute fuori schifezze perché ci vuole tanta pratica, spazio e autocritica.

Per cercare di metterci un po' meno, l'ultima volta, non ho ripassato bene i margini di cucitura dal cartamodello ai teli e, lavorando con le cuciture all'inglese "allo sbaraglio", mi sono ritrovata con una gonna 4 cm più larga di quanto dovesse essere a livello del punto vita.
Stamattina, per rimediare e migliorare questa gonna ridotta a "prototipo", dopo averla lavata dovrò disfare la cinta in vita, tagliarla di nuovo (magari aggiungendo 2 cm per lato in altezza e mettendo della fliselina rigida), arricciare di nuovo la gonna in sé e imbastire la nuova cinta.
Dopodiché indossarla, verificare di aver fatto tutto giusto questa volta, cucire e rifinire.
Vorrei anche tanto aggiungerci un'asola e un bottone e, siccome le asole con la macchina da cucire non mi vengono mai bene, credo che la farò a mano.

domenica 8 aprile 2012

Antique Pattern Library, Jack Frost e altri

Mi sto affezionando sempre di più ai libri di maglia del passato.


Le tecniche che usano sono il più delle volte sorpassate, ma i modelli in sé danno sempre una grande ispirazione da trarre.

Personalmente sono un'assidua frequentatrice del sito "Antique Pattern Library", che spazia dal cucito alla maglia, passando per ricamo e uncinetto.

Ma su Ravelry sono anche disponibili diversi Jack Frost e diversi Corticelli, pieni di idee molto "vintage" ma sempre attuali.

Uno dei miei sogni è realizzare un modello a maglia che usi, per la gran parte, nozioni e stile del passato - attualizzandolo.... ci riuscirò mai?

sabato 7 aprile 2012

Un calzino al mese: Skew di Lana Holden

Ho finito gli I-cord edge footsies e... non ne sono molto soddisfatta.



Avevo finito un calzino, alla fine l'ho rifatto perché seguendo le istruzioni sarebbe venuto troppo lungo, pure per il mio numero 40.
Invece di fare le mie short rows, ho voluto provare le "yo backwards" richieste dal modello e... fanno schifo.
Niente, nun se possono proprio vedè.

I calzetti son venuti maluccio, ma intanto per stare in casa van bene. Per evitare che facessero troppo schifo, ho inserito un filo doppio di elastico all'interno del bordo i-cord.



Questo mese invece mi dedico agli Skew di Lana Holden.

  • Ferri usati: 2,0 mm Bamboo DPNs da 20cm.
  • Filato: Lorna's Laces Sheperd Sock Multi "Mixed Berries"
  • Partenza: L'altro ieri. Sto facendo la fine della punta.
  • Caratteristiche di costruzione: Definiamola "origami". Toe-up, strano modo di sviluppare la pianta del piede, mini-gusset, una specie di tallone origami e gamba semi-classica. Delirante, vè?
  • Tecniche mai usate prima: Partiamo dall'avvio magico di Judy, poi passiamo alle "lifted increases", poi c'è il mini-gusset, l'origami heel... insomma, in inglese lo definirei un progetto "challenging"!

domenica 1 aprile 2012

Chiacchiere in libertà

Oggi, mentre guardavo "La Storia Infinita" (ebbene si), ho messo su i punti del lace chart del Dahlia.
Si, l'ennesimo wip. Ma pazienza, sapete tutte com'è la faccenda.

Ero arrivata a riga 17 ma avevo già fatto casino, perché con il magic loop non mi veniva naturale lavorarci.
Perciò ho froggato tutto, ho ricominciato da capo con i DPNs e ora riprendo da capo.

Poi, dopo cena, lavoro ad Holly che sono palesemente indietro e domani, al lavoro, penso di finire i calzettini.

In teoria dovrei tornare in carreggiata.



Sono andata anche un po' avanti con il Chadwick, venerdì mattina prima di andare dal dentista (mi hanno tolto il dente del giudizio).

Sono in fervida attesa del 15 del mese per fare, nell'ordine:
  • L'acquisto del mio nuovo paio di occhiali... che probabilmente diventerà "due paia di occhiali", visto che mi hanno assicurato che ho smesso di perdere vista (alé!)
  • L'acquisto di un bicio per fare centrifughe o intrugli da bere a pranzo. Si, lo so che la centrifuga è acqua colorata e da poche sostante nutritive, ma io sto cercando un modo per variare quello che mangio a mezzogiorno... E mangiare una bella dose di frutta e verdura mi sembra una buona cosa! (Evito la "piomba" da carboidrati, è veloce da fare, pratica da mangiare e sana).
  • Il regalo di anniversario (almeno cominciare a risparmiare)
  • Il resto dei lavori del dentista
Eh si, niente lane questo mese.
Un po' perché con lo swap sto a posto, un po' perché ho già abbastanza wip. Ecco, se uscisse da Lulù il Rowan 51 però, dovrei necessariamente fare l'acquisto.
Ecco.

Lascio un po' il blog in anarchia, perché in questo periodo mi sento un po' punk.




LinkWithin

Related Posts with Thumbnails