mercoledì 20 febbraio 2013

Favole di Zimmermann: Il mese dei bimbi

Nell'almanacco di EZ il febbraio è dedicato a "Some Babies Things", ossia qualcosa per i bambini.

Di qui, la mia candida ammissione: sebbene ci siano diverse partorienti e nuovi nati nella mia zona, non impazzisco per i piccoli umani.
Non ho mai sognato di avere una mia famiglia con così fervida immaginazione, visto che mi son sempre immedesimata in un futuro in cui avrei avuto solo me stessa a farmi compagnia.
Anche quando ero fidanzata, avevo bisogno di un grande sforzo di fantasia per vedermi con figli, perciò non mi sono mai posta il problema dell'esistenza di questi piccoli esseri all'interno della mia sfera di influenza.

Detto ciò, questo non vuol dire che non voglia assolutamente avere figli o che li detesti con ogni fibra del mio essere, ma semplicemente che la questione mi scivola addosso come le onde del mare sulla sabbia. Esiste la possibilità futura, non nel mio presente.

Perciò ho deciso di barare spudoratamente e unire il mese di gennaio con quello di febbraio e fare una MEGA aran sweater, il cui schizzo è top-secret ma del quale mostrerò il capo finito il più presto possibile, indicativamente entro la fine del mese perché è abbastanza fattibile (se non tutto il capo, buona parte).

Ho bisogno di maximaglie da portare con jeans stretti e leggins, abbigliamento decisamente comodo per una che ultimamente rasenta il nulla cosmico nella voglia di vestire e uscire: con i chili che ho perso il 90% dei pantaloni in mio possesso si divide tra "mi stanno larghi e mi cadono e la cintura è al buco più stretto" a "sono ancora troppo stretti e non mi passano i polpacci e/o chiappe". Perciò il leggins è la via: sufficientemente elastico per stare su anche se un po' più abbondante o un po' più scarso.

Peccato però che sia dotata di almeno un po' di buongusto del non usarli, come talune signorine fanno, con maglie di lunghezza canonica e scoprire il mio poderoso derrière al mondo intero.

Quindi, urgono maximaglie... e urge far uscire tutto il mio lato nordico, indi per cui... maximaglia Aran!

La costruzione è bottom up con manica a martello, il corpo è principalmente rasato mentre le maniche ospitano il motivo aran.
Ho deciso per un girocollo un po' profondo e di aggiungerci un collo alto a parte, usabile anche a sé al posto di una sciarpa.

Sto usando la Bluefaced Leicester che ho recensito nel precedente articolo e ne sono piuttosto soddisfatta: c'è da dire che mi sono presa abbastanza tardi con la partenza del progetto perché ho dovuto sistemare e redigere altri progetti durante questi due mesi... ma meglio tardi che mai!

2 commenti:

birbolina ha detto...

Sono curiosa di vedere cosa ci riservi.....ciao ciao

Tibisay ha detto...

Io davvero non vedo l'ora... :)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails