mercoledì 13 febbraio 2013

Una pecora al mese: Bluefaced Leicester

Questo mese parliamo della mia nuova pecora preferita, che è la Bluefaced Leicester.

Questa varietà di pecore è di origine inglese, in particolare del Northumberland, una regione a confine con la Scozia.
Sono state esportate in Canada e negli Stati Uniti in particolare e sono conosciute e allevate principalmente per la loro carne anche se la fibra che producono, molto lunga e riccia, è ben voluta dalle appassionate di filatura a mano.

Bluefaced Leicester
Il loro nome "Bluefaced", quindi facce blu, deriva dalla peluria bianca che gli ricopre il volto nero la quale, esposta alla luce, da riflessi bluastri.

La Bluefaced Leicester è un ottimo compromesso all'interno del mondo delle razze longwools: fibra sufficientemente lunga, con ricci definiti ma non troppo rigidi, un micronaggio basso, una finitura lucida e una mano squisita... il filato prodotto con questi velli può essere usato, virtualmente, per qualsiasi cosa, dal paio di calzini alla maglia, agli scialli.

In più acquisisce magnificamente la tintura, cosa da non sottovalutare!

2 commenti:

LadeaKhalì ha detto...

Ma che belle le pecorelle! Proprio faccette simpatiche:)

La tribù della valle dei cavalli ha detto...

ciao ti ho lasciato un premietto...per ritirarlo vai sul mio blog http://dalfiloderbaalfilodilana.blogspot.it/
A presto
Valentina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails