lunedì 20 gennaio 2014

Sopravvissuta

Non ho più scritto per tempo, qui.
Perché non avevo niente di intelligente da dire.

Foto di Roberto F.

Non che lo abbia ora. O che forse avrò più, qualcosa di intelligente da dire.
Diciamo che per ora sono ancora spaesata, incredula.
Non ho avuto crolli, per ora. Qualche lacrima, qualche sera malinconica, ma niente crisi isteriche di pianto da giorni interi.
Forse perché non ne ho avuto il tempo.
O perché non ho il coraggio di trovarlo, per non dovermi scoprire sola e incapace di uscirne.

Così evito.
Evito di concentrarmi sul fatto che sia morto.
Che non ci sia più, che non tornerà mai più... che adesso non ci sia veramente più nessuno tenuto a prendersi cura di me se non la sottoscritta.
Esco la sera e non c'è nessuno ad aspettarmi quando torno, e se dovesse succedermi qualcosa, non fregherebbe niente a nessuno, probabilmente.

Son rimasta solo io.
Sopravvissuta, forse.

Non è che non ci sia nessuno, per l'amor di Dio.
Il concetto è che per ADESSO c'è qualcuno. Per un po' ci SARÀ qualcuno. Ma non c'è più nessuno tenuto ad esserlo per sempre.
Perché son morti tutti, son rimasta solo io.

Tornerò a scrivere qui quando avrò qualcosa di più intelligente da dire.
Perché per ora non ho veramente niente se non il caos.

3 commenti:

PaolaeMargherita ha detto...

Ciao Paola. Ti auguro ogni bene.

Paola

laura rizzi ha detto...

Cara Paola,non ti conosco,ma ti abbraccio forte.anche se sono molto piu' vecchia di te,so come ci si sente....non ci sono piu' le radici e si è sole.poi certo la vita ti portera' altrove,arriveranno grandi gioie,ma quel senso di solitudine c'è e sara' sempre lì.

ilaria ha detto...

Ciao, da molto ti seguo in "silenzio" e in questo momento così delicato della tua vita desidero farti sapere la mia vicinanza. Ti stringo in un abbraccio.

Ilaria

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails