mercoledì 20 luglio 2016

A lezione di vestibilità: la maglieria per bambini e neonati

Devo fare una necessaria premessa: non sono la massima esperta per quanto riguarda la realizzazione di modelli di maglieria per bimbi e neonati.
Nella mia "lunga" carriera di handknitter, ne ho fatti solo due... e, a livello puramente lavorativo, come tecnica di prototipia industriale, un paio.
Dividiamo intanto però la faccenda in 3 grandi sezioni: i neonati, i bimbi dai 3 ai 6 anni, e quelli dai 6 ai 12.
Dalla collezione Armani Junior.
Tutti i diritti riservati al proprietario della immagine.
Quando parliamo di fare qualcosa per neonati dobbiamo tenere a mente una serie di cose: hanno il pannolone che è ingombrante, quindi i cappottini andranno adeguatamente allargati dietro per accomodarne il volume; sono piccoli, piccoli... ma crescono in un attimo, perciò è meglio considerare a prescindere o un capo fuori "dai mesi" in modo che possa essere portato un po' più a lungo, o rassegnarsi a vederlo indossato al massimo un paio di volte.
Sono SEMPRE (almeno, io li vedo sempre) coperti da un lenzuolino, bavaglio o qualsiasi altra cosa... perciò evitate filati grossi, ve ne prego. E lasciate perdere angora, mohair o qualsiasi filato pelosissimo, che quelle povere creature non hanno bisogno di torture.
Credo che il capo perfetto per il range di anni che vanno dallo 0 ai 3 sia la Baby Surprise Jacket di Elizabeth Zimmermann. Fatene 20 in totale, 2 per colore, 2 per anno (estate / inverno), 2 per taglia e siete a posto.

Dai 3 ai 6 anni le faccende si complicano un pochino, perché cominciamo a non aver più il pannolone e avere piccoli ometti e piccole donnine.
Ricordiamoci che sono bambini, non adolescenti; vestiamoli bene, elegantemente ma senza volerli far sembrare necessariamente dei teenager con colori assurdi, fantasie strane o, soprattutto per le bambine, con lunghezze inappropriate.
Ci son tanti modellini su internet uno più bello dell'altro che vanno bene per tutti i gusti, sia quelli dei cowboy (cowgirl) sia quelli delle principesse (o principi).

Dai 6 ai 12 anni dipende tanto dallo sviluppo, quindi non so se consigliarvi se basarvi su misure anatomiche e adattamenti dal vestiario da adulto, oppure se ingrandire i modelli da bimbi per aiutarvi con lunghezze e larghezze.

Io a 12 anni portavo una taglia 40 da donna, avevo la terza di seno e sarebbe stato ridicolo se avessi provato a mettere qualcosa destinato a quelle della mia età.
Perciò dovevo spaziare sul vestiario da donna senza esagerare con tagli e confezioni da adulti.

Il mio consiglio riguardo il mondo della maglieria per bimbi è in soldoni questo: lasciate perdere la bulky fino a quando non camminano autonomamente; lasciate perdere il mohair e l'angora fino a quando non smettono di mettersi le mani in bocca continuamente; lasciate perdere i crop top fino alla ribellione teenager...


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails