mercoledì 3 agosto 2016

A lezione di: una lifeline con i ferri KnitPro

Questo è un fototutorial su come inserire una lifeline in un lavoro a maglia nel modo più semplice che conosco, usando dei ferri circolari Knitpro e un filo di cotone.
Le lifeline, come spiegavo in questo vecchio post, servono da "punto di salvataggio" di un lavoro ai ferri; sono fondamentali in un progetto lace in quanto, in caso di errore, ti permettono di sfilare tranquillamente i ferri e di disfare il tutto fino all'ultimo punto sicuro (la lifeline, appunto) senza perdere nemmeno una maglia o un gettato.

Ma veniamo alla spiegazione:


Ci servono:
- Il nostro lavoro a maglia su ferri circolari Knitpro; quelli nella foto sono i miei Karbonz e il filo è il Road To China di The Fibre Company
- Un filo di cotone, in questo caso un Cablé 5, sufficientemente fino da passare attraverso il buco con cui, con la chiavetta, stringiamo i ferri al cavo.



Per prima cosa, sul ferro a sinistra dove abbiamo appena finito di lavorare, spingiamo i punti sul cavo in modo da "liberare" il buchino dove normalmente mettiamo la chiavetta per stringere e infiliamo il filo di cotone, lasciando una coda di almeno una quindicina di centimetri nel verso in cui l'abbiamo infilato.


Detto questo, torniamo a spingere i punti sul ferro di destra in modo da cominciare a lavorare: con il ferro di sinistra lavoriamo come al solito ma avendo solo cura di non impigliare il lavoro al filo della lifeline, ma lasciando che questa scorra liberamente sul fondo del punto del ferro precedente.


Una volta finito il ferro, possiamo liberare la coda del filo dal buco del ferro e ammirare la nostra lifeline all'interno del lavoro!


Per mostrarvi la tecnica ho ovviamente fatto un campioncino senza "valore", ma nel caso in cui la stiate inserendo in un lavoro vero e proprio (soprattutto lace), vi raccomando di segnarvi sul pattern il punto esatto in cui avete inserito la lifeline, in modo da non perderne il segno!

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails