venerdì 26 agosto 2016

Tutorial: come fare inserti / quadernini per un midori / traveller's notebook

L'altro giorno vi ho raccontato che cos'è un midori e spiegato, a grandi linee, come ho realizzato la mia copertina con della stoffa che avevo per casa...
Oggi vi spiego come si realizza un inserto per la dimensione standard / regolare, quella adatta alla copertina che ho fatto in stoffa.

Ho usato tutti materiali di recupero che avevo per casa, quindi per ora questo progetto è "a costo (quasi) zero", nel senso che per realizzare il tutto ho dovuto solo acquistare - di nuovo - l'elastico grosso per le chiusure, ma che il resto del necessario per costruire faceva già parte della mia enorme dispensa di articoli di cancelleria, bricolage e quant'altro (capite perché dico che è fondamentale organizzare e risparmiare?).

Ma veniamo alla spiegazione, va.
Trovo che sia un metodo comunque utile per imparare un tipo di rilegatura molto semplice e per creare quadernetti di ogni tipo e per ogni utilizzo, magari per raccogliere foto, ricordi o annotazioni dei nostri progetti a maglia o cucito!


Materiali necessari:

  • Fogli di carta A4, io ho recuperato un vecchio blocco a quadretti che non avevo finito a scuola, ma va bene qualsiasi tipo di foglio, una volta che capite il concetto non vi sarà difficile modificarlo per le vostre necessità!
  • Un foglio di cartoncino o una busta da shopping, sempre delle dimensioni di un A4; ho riciclato una vecchia busta da tessuti Ikea
  • Un piano rigenerante per tagliare (opzionale) o qualcosa per proteggere le superfici su cui taglierete
  • Un cutter a lama larga (lo trovo più resistente)
  • Un punteruolo
  • Ago e filo da ricamo, o spago fino... va bene uguale!
  • Una stecca per tagliare dritto (io uso sempre il quintometro)
  • 4 "double clips"... non ho idea di come si chiamino, sulla scatoletta c'era scritto così!


Prendiamo il nostro blocchetto di fogli e lo pieghiamo a metà, nella maniera più precisa possibile.
Resterà un po' gonfio dal lato della rilegatura, ma è proprio quello l'effetto di cui abbiamo bisogno.


Mettiamo la nostra "copertina" allineata al blocco e pieghiamo anche questa assieme al resto, facendo attenzione di allinearla il meglio possibile e che aderisca bene alla curva dove andremo a rilegare.




Per assicurarci che niente si muova durante le prossime operazioni, blocchiamo con le clips il sopra e sotto del nostro quadernino, abbastanza vicini alla rilegatura ma non troppo, in modo da non impedirci di lavorare agevolmente.


Adesso useremo il punteruolo per fare 3 buchi che vadano da parte a parte del nostro quadernino: uno che corrisponde più o meno al centro lungo l'altezza, uno a circa 2 cm dall'alto e l'ultimo a 2 cm dal basso.


Abbiamo quasi finito: prendiamo ago e filo (non serve tagliarlo, basta infilarlo e procedere, così evitiamo sprechi) e cominciamo a rilegare partendo dall'esterno del buco centrale...


... poi dall'interno del nostro quadernino passiamo il filo verso uno dei buchi esterni, indifferente se quello in alto o in basso...


... e ritorniamo all'esterno. Da qui dobbiamo reinfilare l'ago sull'altro buco esterno, quindi creeremo un filo lungo la costa del quadernino...


... e ritornando dentro, richiudiamo il "cerchio" passando il filo attraverso il buco centrale, facendo attenzione a lasciare il filo lungo in mezzo tra il capo "iniziale" e quello che abbiamo appena fatto passare (vedi foto qui sotto).


Facciamo una serie di nodini, tagliamo l'eccesso... et voilà! Fatto il grosso del lavoro!

 

Adesso possiamo togliere le clips, attrezzarci per il taglio e armarci di pazienza.
Rifiliamo via il nostro quadernino alla misura di 11 cm di larghezza da chiuso: ho provato a fare inserti tagliando prima a misura tutti i fogli ma, una volta superato un certo volume di fogli, l'inserto viene tutto "sgangherato" nelle dimensioni delle larghezze... e con l'avanzo che ne risulterebbe non si può fare altro che un blocchettino per gli appunti, perciò se non vi è fondamentale recuperarlo, considererei già una conquista dare a fogli che avete nello "stash" una nuova vita...



Ed ecco qui, finito!
Con questa tecnica potete creare tutti i quadernini che volete e, come me, riciclare tutti quei fogli che non usate più in una maniera più organica e utilizzabile!



Bacioni e alla prossima!

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails