venerdì 14 ottobre 2016

Lavoro in corso: Una camicia e un cardigan da finire

Un paio di settimane fa ho ricominciato il corso di taglio e cucito... ormai è il quarto corso, quindi le cose si fanno particolarmente interessanti.

Prima però di cominciare a distruggermi con cappotti foderati e tasche, ho deciso di tagliare un'altra camicia - motivo principe per il quale mi sono iscritta, in primo luogo, a questi corsi.

Mi sono ispirata ad un modello estivo di Nara Camicie, seguendone alcuni tratti della linea ma scegliendo un tessuto e un collo leggermente diverso.

Se non lo sapevate, io adoro le camicie ma con il mio fisico era sempre stato un problema trovare la taglia corretta, poiché ho le spalle strette e un seno abbastanza prosperoso, perciò potevo solo ammirarle dalle vetrine senza mai avere la gioia di comprarne e indossarne una.
Fare questo corso ha esaudito questo mio più grande desiderio e perciò mi sto dando alla pazza gioia nel realizzare tutte quelle che ho sempre voluto e non ho mai potuto avere.

Ecco qualche foto della camicia imbastita e indossata, da una me un po' sfatta dal lavoro (scusate le occhiaie).



Non ricordo il tessuto di che materiale sia, suppongo una sorta di poliestere, con un effetto stropicciato molto blando, di un bellissimo viola scuro.
L'interno della abbottonatura e della scollatura verranno irrobustiti con una paramontura adesivata, mentre per i bottoni sono ancora indecisa su quale scegliere.

Ancora questa estate, nel corso precedente, avevo tagliato e imbastito una "giacca-cardigan" con un tessuto di maglieria.
Avendo avuto qualche problema nel rifinirlo all'interno con la mia macchina da cucire, avevo posticipato la fine dei lavori a quando avrei recuperato dello sbiego elastico e la pazienza di mettermi lì e bordare l'impossibile.
L'altra sera mi sono messa di buona lena e adesso, alla fine, manca di bordare gli orli di fondi e polsi e imparare a fare l'orlo invisibile con la mia Janome, visto che la voglia di fare sottopunto a mano non è proprio presente (ihihi).

Ecco anche qualche foto di questo lavoro in corso!



Non sono riuscita a trovare lo sbiego in tinta... perciò ho giocato di contrasto!
Credo che sia comunque un buon risultato, nonostante in diversi punti non lo abbia cucito perfettamente (ehm... ehm...): purtroppo maglia elastica e sbiego elastico, con una macchina da cucire che, seppur buona, non è "professionale", anche con l'ago per cucire maglieria e jersey, è un'impresa titanica... senza contare che non se ne parla nemmeno di imbastire la zona, visto che non si riesce a bucare l'elastico dello sbiego con ago e filo a mano... forse se avessi avuto il piedino che trasporta sarebbe stato meno traumatico, anche perché pure con la velina sotto non se ne parla di cucire come si deve... Però dai, dagli "errori" si impara!

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails