lunedì 12 dicembre 2016

BSJ Knit-A-Long, parte prima: tensione, filato, avvio e fascia diminuita

Come scrivevo qualche giorno fa, Elizabeth parla di una tensione di 5 punti ogni pollice (2,52 cm) con una "Fisherman Yarn" delle quale servirebbero 2 matasse, oppure di 3 once di filato "baby", con una tensione di 6 punti per pollice.
Come sempre, non cita un numero di ferri preciso ma ci dice di usare il numero che ci permette di ottenere quella tensione.
La Fisherman Yarn è un filato di peso DK, che è alla fine quello che consiglia di usare anche la pagina ufficiale di Ravelry del progetto.
Per quanto riguarda la "Baby Wool", quindi il filato baby, 3 once corrispondono a 85 g, ma sapete bene che detesto parlare di quantità di filo necessaria con il peso, almeno dal punto di vista dell'aguglieria: non è prosciutto cotto, che se faccio un toast con una fetta in meno riesce bene lo stesso; parlo di un progetto, che se mi manca un gomitolo devo improvvisare o disfare tutto.

Come nel mio primo prototipo, dove mi son trovata senza filato bianco e ho dovuto usare un gomitolo che avevo tinto di rosso l'anno scorso.

Il famigerato prototipo della BSJ, fatto per capirmi e aiutarvi bene fin da subito!
In entrambe i casi, lei comunque permette di usare lo stesso modello e le stesse spiegazioni, arrivando ad ottenere un giacchino che vestirà un/a bimbo/a di un anno o poco più.

Premetto che io sto seguendo le spiegazioni della "newsletter" che faceva nel 1968, pubblicata poi su Knitting Workshop, ma nel caso in cui tutte seguiate il nuovo PDF, provvederò a procurarmene una copia per evitare incomprensioni o diversità di spiegazioni.

Un'altra doverosa aggiunta alle notizie date fino ad ora me la comunicata la carissima Donna Lynne Galletta del gruppo italiano dedicato a EZ: per chi risultasse ostico il modello in lingua originale e preferisse averlo in italiano, comprando il PDF dal sito della Schoolhouse Press è possibile chiedere la traduzione in italiano, inserendo nelle note dell'ordine "translation in Italian".

Fatte queste dovute considerazioni iniziali, posso dire che la scelta più indolore per realizzare questo progetto è scegliere un filato di peso DK / Worsted (ad esempio Zara di Filcrosa, Wind di Martifil, Peo30 di Silke, insomma... quei filati di quel peso lì ...) oppure usare un filato fingering messo doppio, quindi seguire le indicazioni così come stanno, cercando di ottenere la tensione richiesta (quindi o 5 punti per pollice, o 6).

Non è complesso in maniera spropositata ricalcolare questo modello per altre tensioni, ma è decisamente più facile da fare se davanti a noi abbiamo un capo finito.
Ne ho giusto finito uno di prova per aiutarvi nel KAL la settimana scorsa, conto di trovare il tempo il prima possibile per calcolarne le misure e darvi qualche dritta per le conversioni, nel caso qualcuna fosse curiosa di capire, alla fine dell'avventura, come modificarlo per ottenere diverse taglie o per usare altri tipi di filato.

Per il progetto ufficiale io sto usando Nepal, di DROPS.
Un filato di peso Aran (che per me che lavoro lento va benissimo), 65% Lana e 35% Alpaca.
Sto usando il ferro 4,00 mm (ve l'ho già detto che lavoro lento, vero?).


Elizabeth non specifica nessun avvio in particolare: per la cronaca ho appreso dai suoi libri il fatto che tendeva ad usare il long tail cast on, che è conosciuto in Italia come l'avvio con un ferro a due capi; io vi consiglio di usare un avvio elastico visto che l'inizio è la lunghezza della manica / larghezza delle spalle, quindi non deve tirare troppo.
Quindi anche l'avvio cable cast on potrebbe andare bene ma tutto sommato non serve rompersi la testa!

Una volta avviati i punti che lei ci comunica, cominceremo subito con la sezione dedicata alle diminuzioni: ci indica immediatamente dove posizionare i segnapunti e, detto questo, procederemo con una serie di ferri a legaccio (in totale lei parla di 5 ridges, ovvero 5 crestine di legaccio, 10 ferri lavorati sempre a diritto) dove effettueremo le diminuzioni ai punti indicati dai segnapunti, sempre lavorando a maglia diritta. 

Durante l'undicesimo ferro, solo nelle parti esterne ai segnapunti - quindi l'inizio e la fine del nostro ferro di lavoro, faremo l'arricciatura del sopra polso: verranno aumentate 10 maglie per dare più ricchezza alla larghezza del polso.
Proseguiremo comunque con le diminuzioni fino a raggiungere il numero di punti che lei richiede: 90.

Questa è la spiegazione per la prima parte del modello.
Facile vero?
Lo so che non sembra ancora niente, e vi dico che non sembrerà quasi niente fino a quasi la fine del lavoro... ma poi è vera magia! GIURO!

Le diminuzioni che lei richiede nel modello sono quelle che citavo nel post precedente del quale, se volete, questo è un video che ho trovato su internet che esemplifica il tipo di diminuzione.
Per quanto riguarda la parte aumentata del sopra polso è indifferente il tipo di aumento scelto.
Potete usare sia il KFB (ddd) oppure il m1 (crea 1?) in quanto nella maglia legaccio non sono così visibili gli aumenti: dalla mia esperienza vi dico che il m1 è semplice e fa un bellissimo effetto lo stesso!

Dov'è bianco è l'avvio, dov'è rosso è la fine del progetto.
Così, sommato alla foto precedente, capite meglio?
Rimango a vostra disposizione nei commenti e anche tramite i miei contatti per email per qualsiasi altra vostra necessità.

Vi ricordo che nel blog non posso andare a citare più del 10% del testo contenuto nel PDF onde evitare spiacevoli inconvenienti legali, quindi per qualsiasi altro vostro bisogno che richiede che sia più esplicita non avete altro che da chiedere tramite mail.

Con il KAL ci vediamo Lunedì prossimo, e vediamo a che punto siamo tutti!

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails